Lega delle Cooperative, CNA, Confindustria e Camera di Commercio, quattro soggetti decisivi per lo sviluppo del territorio

Incontro con i rappresentanti delle associazioni datoriali del lavoro: Roberto Nardi, Presidente della Camera di Commercio, Alberto Ricci e Umberto Paoletti, rispettivamente Presidente e Direttore di Confindustria, Marco Valtriani, Direttore della C.N.A. e Ivano Martelloni, responsabile della Lega Coop per il territorio livornese.
Con loro è stato convenuto, pur da diversi punti di vista, la necessità di un nuovo slancio per ripartire dalla crisi, evidenziando le realtà aziendali presenti sul territorio che sono state capaci di fronteggiare meglio le difficoltà. Queste rappresentano un modello positivo da valorizzare e possono rappresentare un riferimento importante.
Occorre quanto prima portare all’attenzione della riflessione politica le questioni che pur avendo una rilevanza locale, risentono di una valenza nazionale, e che necessitano di essere tradotte in azioni di governo.
Tra queste senza dubbio la necessità di una semplificazione delle procedure burocratiche che attanagliano le nostre imprese, rallentandone e vessandone l’operato, e pregiudicando così la loro competitività. Questa condizione inoltre riduce il potenziale attrattivo dei nostri territori nei confronti di potenziali investimenti privati, soprattutto stranieri.
E’ stata riconosciuta la centralità del porto come motore di sviluppo del nostro territorio, resta d’altra parte la ridefinizione della missione e dell’organizzazione del sistema porto a partire proprio dalle sui potenzialità di crescita.
Occorre prioritariamente recuperare il tempo perduto con un altro livello di programmazione e di operatività delle scelte che di volta in volta vengono a maturazione.
E’ indispensabile selezionare le priorità per il presente e il futuro.