IL DEF 2015

filippi aulaFILIPPI (PD). Signora Presidente, onorevoli colleghi, onorevole Vice Ministro, i segnali macroeconomici che con il Documento di economia e finanza vengono prospettati ci inducono a ritenere che una fase nuova anche per il nostro Paese si possa aprire, una fase in grado di condurci fuori dalla crisi pesante e persistente di questi anni. Abbiamo il dovere, come maggioranza che sostiene questo Governo, di interpretare con il necessario protagonismo questi segnali, questa nuova fase, accelerando il processo di riforme strutturali a sostegno della crescita. Quest’anno il Documento di economia e finanza, e soprattutto il suo allegato infrastrutture a cui rivolgo essenzialmente il mio intervento, coincide con il cambio al vertice del Ministero di riferimento, ovvero il MIT, in conseguenza anche delle recenti vicende giudiziarie che ne hanno visto coinvolti i massimi dirigenti in un supposto sistema di corruzione inaccettabile, fosse anche solo per ipotesi. È naturale, quindi, che il Documento principe della programmazione degli investimenti finalizzati a realizzare le infrastrutture strategiche per il Paese sia analizzato in controluce, come una radiografia, per valutarne elementi di continuità e di discontinuità, quasi costituisca una cartina tornasole della possibilità reale di cambiamento del Paese. …leggi tutto