Governance del Trasporto Aereo

demetra5lug175 LUGLIO 2017 ore 9.00 In occasione dei venti anni dall’istituzione dell’ENAC (d. lgs. 25 luglio 1997, n. 250), il Centro Studi Demetra e la Fondazione 8 ottobre 2001 organizzano una Tavola Rotonda per la presentazione del volume a cura dell’Avv. Pierluigi Di Palma, ”Governance del Trasporto Aereo – trasformazione giuridica dell’ENAC”, pubblicato nella Collana i Quaderni dell’Aviazione Civile, con la prefazione del Prof. Mario Sebastiani dell’Università di Roma Tor Vergata e la quarta di copertina del Prof. Antonio Catricalà, Presidente di Aeroporti di Roma. L’evento si tiene preso la Sala Tamburro dell’ENAC (Via Gaeta 3, Roma), mercoledì 5 luglio 2017 (9.00 – 14.00) …leggi il programma

In visita al Comando generale delle Capitanerie di Porto

filippigiu17Invitato dal Comandante Generale delle Capitanerie di Porto sono stato in visita alla loro sede centrale. Accoglienza calorosa e confidenziale maturata in anni di reciproca conoscenza e spero anche di reciproco apprezzamento. Di certo da parte mia il riconoscimento della grande professionalità e preparazione del Corpo delle Capitanerie nelle attività che ogni giorno h24 svolgono nei principali porti del Paese e soprattutto nello straordinario e strepitoso impegno che da anni mettono in termini di soccorso in mare sul fronte delle migrazioni in maniera inappuntabile. Un momento di particolare emozione e interesse è stata la presentazione della sala telecontrollo … Un occhio costantemente aperto sull’intero Mar Mediterraneo in grado di consentire l’operatività con assoluta tempestività e preparazione su ogni evento in qualsiasi condizione meteo marina. Un fronte d’intervento in grado di coprire emergenze di carattere umanitario e sociale ma anche di carattere ambientale e di consolo e vigilanza sull’attività della pesca. A conclusione della visita l’omaggio del prestigio crest del corpo con immortalazione insieme all’Ammiraglio Vincenzo MELONE. Insomma una di quelle giornate da incorniciare nei ricordi. Grazie a tutti.

Per un nuovo servizio di taxi: tra innovazione e obblighi di servizio

Il capogruppo del PD nella Commissione Trasporti del Senato, Marco Filippi, ed il senatore Walter Tocci hanno organizzato per martedì prossimo, 13 giugno, un seminario sulle nuove prospettive del servizio Taxi. L’incontro inizierà alle ore 10,30 e si terrà presso la sala dell’Istituto Santa Maria in Aquiro, piazza Capranica 72 a Roma. Sono in corso una serie di innovazioni, sia tecnologiche che legislative, che stanno trasformando sempre più il servizio Taxi e questa giornata vuole fare il punto sullo situazione attuale e lanciare nuove proposte per garantire gli obblighi del servizio pubblico ed insieme accettare le nuove sfide lanciate dalle tante innovazioni tecnologiche. Saranno presentate alcune ricerche sullo stato attuale del settore e nuove proposte di legge per definire meglio il complesso delle regole a cui tutti gli attori di questo importante e delicato servizio devono attenersi. I lavori saranno aperti dal presidente dei senatori PD, Luigi Zanda, e vedranno gli interventi di Andrea Camanzi, Presidente dell’Autorità di regolazione dei Trasporti, di Anna Donati, del Kyoto club, dei professori Andrea Boitani e Stefano Colombo, del sen. Stefano Tomaselli, e dei rappresentanti dei tassisti Oreste Dottori, UN.ICA TAXI, Nicola Di Giacobbe, U.N.I.C.A CGIL, e Loreno Bittarelli, cooperativa radiotaxi 3570. 

i materiali del convegno:
ipotesi-regolamentazione-app-convegno-senato
uri_studio-kpmg_report_vdef-1
convegno-radio-taxi_20170530_vdef
taxipiu-1
a-c-3012-ddl-concorrenza-art-1-com171-183
a-c-3012-ddl-concorrenza-art-1-c-171
atto-di-segnalazione_signed
allegato-2-tabella-di-raffronto-tra-disciplina-vigente-e-come-modificata-da-segnalazione-art_signed
art-proposte-modifica-legislazione-vigente-taxi
donati-taxi-sharing-mobility-13-giugno
immaginiamo-il-tplnl-2-0
tpnl-2-0-il-futuro-si-costrusce-dal-presente

locandina

 

SCIOPERO AUTOTRASPORTO: FILIPPI (PD) PIÙ TUTELE PER I LAVORATORI VUOL DIRE PIÙ SICUREZZA PER TUTTI

ipadautotrasporto“Lo sciopero dichiarato oggi dai lavoratori dell’autotrasporto non è un momento di protesta per il proprio posto di lavoro, ma di richiesta di mantenere condizioni di lavoro che non mettano in discussione la sicurezza complessiva del nostro autotrasporto. La Commissione Europea sta pensando di modificare gli orari di lavoro, riducendo di fatto i tempi di riposo effettivi, e di facilitare eccessivamente l’utilizzo di autisti provenienti da paesi dove il costo del lavoro è molto più basso. È evidente a tutti che, al contrario, bisogna lavorare per migliorare la sicurezza degli autotrasportatori, anche per ridurre il numero di incidenti troppo spesso dovuti allo stress a cui sono sottoposti gli autisti.”

Prosegue il ciclo di incontri nei porti: Ravenna e Trieste

Prosegue il ciclo di incontri del capogruppo del PD nella Commissione Trasporti del Senato  sen. Marco Filippi nei porti italiani. Dopo le visite a Napoli e Genova, domani 25 maggio, con l’on. Alberto Pagani, saranno in visita al Porto di Ravenna mentre sabato 27 maggio, con il sen. Francesco Russo, saranno nel porto di Trieste in visita alle rispettive Autorità di Sistema Portuale. Nel corso del confronto previsto con i Presidenti e i Segretari Generali verrà verificato lo stato di attuazione della riforma anche in ragione del prossimo decreto correttivo, soprattutto per quanto riguarda le criticità nella definizione e insediamento della governance; individuazione di un modello di regolazione della manodopera portuale e le priorità infrastrutturali e di sviluppo.

Continuano le visite nei porti italiani

portodigenovaDomani, venerdì 19 maggio, i capogruppo del PD nelle Commissioni Trasporti del Senato e della Camera, sen. Marco Filippi e on. Mario Tullo, saranno in visita al Porto di Genova. Nella mattinata incontreranno il Presidente dell’Autorità di Sistema Portuale, Paolo Emilio Signorini, i responsabili del Terminal gestito dalla società Spinelli, e le Compagnie Portuali. Nel pomeriggio i due parlamentari incontreranno una rappresentanza dei piloti e degli ormeggiatori del Porto. Obiettivo della visita, che si inserisce in un più ampio giro di incontri nei porti italiani, è fare il punto sull’attuazione e funzionamento della riforma anche in previsione dell’imminente decreto correttivo.

Tempesta sui mari

telpesta-sui-mari-17….Gigantismo navale, concentrazione oligopolistica di mercato, lavoro portuale e flessibilità, sicurezza, regime concessorio e centralità dello Stato: è difficile mettere insieme tutti questi argomenti, lo ha sottolineato anche il senatore Marco Filippi, in apertura del convegno: «Il libro di Bologna ha il grande merito di costringerci a fare i conti con alcuni temi ineludibili. Non c’è forse un’unica vera via d’uscita dai dilemmi posti dal gigantismo navale, ma occorre lavorare contemporaneamente su molteplici fronti. Con la riforma della 84/94 il Governo ha dimostrato di volersi assumere l’onere di acquisire un ruolo guida nella gestione delle complessità. …leggi l’articolo

intervento in alua sul DEF

812a SEDUTA PUBBLICA RESOCONTO STENOGRAFICO MERCOLEDÌ 26 APRILE 2017 (Doc. LVII, n. 5) Documento di economia e finanza 2017 PRESIDENTE. È iscritto a parlare il senatore Filippi. Ne ha facoltà. FILIPPI (PD). Signora Presidente, onorevoli colleghi, questo è il quinto e probabilmente ultimo DEF della legislatura e, come tale, si offre tanto a una lettura prospettica, quanto a una retrospettiva dell’andamento economico tendenziale del Paese. Alle nostre spalle stanno ormai anni di crisi che hanno segnato in profondità assetti sociali che pensavamo consolidati e divaricato condizioni reddituali già molto distanti tra loro. Gli scenari che il documento prospetta rivelano tassi di crescita ancora troppo deboli a fronte soprattutto di problemi strutturali ancora lontani dall’essere risolti. Fra i tanti, penso alla riforma della pubblica amministrazione, al debito pubblico e alla corruzione. …leggi tutto l’intervento

Filippi: Ancora possibile soluzione positiva per Alitalia

alitalia“Le responsabilità della crisi dell’Alitalia sono purtroppo note e lo sono soprattutto ai suoi lavoratori, che hanno visto ridursi il loro numero, mentre i loro stipendi e i loro carichi di lavoro sono stati pienamente riportati nella media delle altre compagnie europee”. Lo dichiara il senatore del PD Marco Filippi. “Dall’altro lato – spiega Filippi – non c’è stato un management capace di invertire realmente la rotta aziendale, con la messa a punto di un modello di compagnia nuovo, in grado cioè di sfruttare la centralità di Roma per offrire voli di qualità al giusto prezzo, non solo in ambito nazionale ma soprattutto in riferimento all’Europa, al Nord Africa e al Medio Oriente, tagliando i costi dei fornitori e dei servizi, grazie all’azione di manager che guardassero esclusivamente all’interesse della società”. “Sono convinto che sia una strada ancora percorribile, senza sacrificare ulteriormente i lavoratori, ma ricercando i giusti partner. Fosse stata fatta a suo tempo tale scelta – conclude il senatore dem – ora Alitalia sarebbe probabilmente nelle stesse condizioni di Iberia, che ha ricominciato a produrre utili addirittura a meno di cinque anni da tagli più drastici e dalla fusione con British Airways”. …intervista a Radio Radicale